06. LAGO MAGGIORE: LA SPONDA FIORITA

LAGO MAGGIORE, LA SPONDA FIORITA


1° giorno.  Mattino: incontro con la guida e visita a Sesto Calende della Chiesa romanica di San Donato. Proseguimento per Angera, cittadina  nota per la  Rocca Borromea.  Situata in posizione dominante, la Rocca è il più importante castello del Lago Maggiore.  All’interno della Rocca è allestito il Museo della bambola, nel quale sono esposte oltre 1.000 bambole e oggetti aventi in comune il tema del gioco e dell'infanzia. Il percorso cronologico mostra l'evoluzione della bambola, tra l'inizio del XIX° secolo ed i primi del XX° secolo. Visita alla rinomata distilleria locale con degustazione di prodotti tipici. Pranzo in ristorante. Pomeriggio visita dell’Eremo di Santa Caterina del Sasso. Antico e suggestivo complesso religioso a strapiombo sul lago Maggiore, conserva importanti testimonianze pittoriche del ‘300. Dopo lunghi e complessi lavori di restauro e di consolidamento, il monastero è tornato ad essere meta turistica e religiosa. Al termine della visita, proseguimento del viaggio lungo la sponda fiorita. Sosta a Cerro di Laveno, piccolo paesino con un bel lungolago, per la visita al Museo della Ceramica artistica  che conserva ceramiche prodotte in zona fin dall'800. Al termine, tempo permettendo, escursione facoltativa in bidonvia al “Sasso di Ferro.” Da questa altura si ammirano  panorami mozzafiato delle vallate e  dei numerosi laghi circostanti sugli sfondi del Monte Rosa, del Mottarone e del Campo dei Fiori. Cena e pernottamento in hotel.

2° giorno.  Mattino: incontro con la guida e visita di Luino, ridente cittadina a pochi chilometri dal confine italo-svizzero. Breve passeggiata lungo le pittoresche stradine con le tipiche botteghe e i vecchi cortili un po’ malconci. Di notevole importanza  la Chiesa di San Giuseppe, e la quattrocentesca  Chiesa del Carmine, che  conserva al suo interno un considerevole ciclo di affreschi.  Luino  dal XVI° secolo,  è inoltre sede di un tradizionale mercato che , ogni mercoledì, attrae frotte di visitatori non solo dall’Italia ma anche dalla Svizzera, dalla Germania, dalla  Francia e dall’Olanda. Vanta inoltre il merito di aver dato i natali a due illustri letterati: Vittorio Sereni e Piero Chiara, che proprio nei caffé, nelle contrade e nel carattere della gente trovarono fonte di ispirazione. Ed è da questi luoghi ricchi di suggestioni romantiche che inizieremo il nostro viaggio sentimentale (Viaggi Sentimentali®) nel mondo di Piero Chiara (I Parchi Letterari®).  Un momento di intrattenimento a sorpresa, teso a risvegliare le sensazioni provate dallo scrittore de “La stanza del vescovo” e de “Il piatto piange” . Durante l’evento è previsto un ricco rinfresco con piatti tipici.  Al termine proseguimento per Maccagno, paese  diviso in due dal torrente Giona. A testimonianza degli antichi splendori rimane oggi il palazzo fortificato, al quale si accede attraversando il borgo dal caratteristico impianto medioevale. Il paese ospita inoltre  il museo di arte contemporanea  Parisi-Valle  progettato a cavallo del torrente. Cena e pernottamento in hotel.