INFO@ANGLERIATOURS.IT

VENEZIA INSOLITA E ISOLE DELLA SPIRITUALITA’

1° GIORNO: VENEZIA (Cannaregio e il Ghetto Ebraico)

Ritrovo dei partecipanti alla Stazione di Milano Centrale. Partenza con treno veloce Italo per Venezia Santa Lucia. All’arrivo trasferimento a piedi all’hotel 3*, ubicato nei pressi della Stazione. Assegnazione delle camere riservate. Incontro con la nostra guida che ci porterà alla scoperta di una Venezia insolita, poco conosciuta dal turismo di massa ma ricca di meraviglie: l’itinerario si snoda lungo le calli cittadine. Partendo dalla Stazione di Santa Lucia si percorre un breve tratto della napoleonica Strada Nuova fino al Ponte delle Guglie. Da qui, attraverso un oscuro sottoportego si entra nel Ghetto di Venezia, il primo al mondo, fondato 500 anni fa per volere della Serenissima. Dopo essere giunti nel campo nascosto della chiesa di Sant’Alvise, si passa al Campo dei Mori, dove ancora si sentono narrare le storie del Sior Rioba, ricchissimo e crudele mercante di origine orientale. Nelle vicinanze ecco la bellissima chiesa gotica di S. Maria dell’Orto con gli interni ricchissimi di capolavori di pittura rinascimentale tra cui i magnifici “teleri” di Tintoretto, lo straordinario pittore veneziano che viveva proprio nei pressi della chiesa. Tra fondamenta, squero e Scuola Grande della Misericordia si giunge al campo dei Gesuiti e quindi alle Fondamenta nuove, spettacolare visione della laguna settentrionale con le isole attorno, per giungere infine a Biri Grande, dove viveva Tiziano Vecellio. Pranzo libero e continuazione della visita. Cena in ristorante con menù tipico. Al termine rientro in hotel.

Pernottamento.

GIORNO: NAVIGAZIONE E LE ISOLE DELLA SPIRITUALITA’

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida, imbarco sul battello privato e navigazione verso l’Isola di San Francesco del Deserto, dove, nel 1220 si fermò San Francesco di ritorno dalla Palestina. Nel 1228 il proprietario dell’isola fece costruire una Chiesa in suo nome e la donò ai frati Francescani Minori. Nel 1420 l’isola fu abbandonata e prese il nome di San Francesco del Deserto. Verso la metà del 1800 i frati ne ripresero il possesso. Completamente restaurata e tenuta come un magnifico giardino, l’isola è ancora oggi luogo di preghiera francescana. Sono visitabili la Chiesa, il Chiostro e il magnifico parco. La navigazione proseguirà alla volta dell’isola di Torcello, isola che si estende tra barene, gheppi e Falasche, dove verrà effettuata la sosta per la visita della Cattedrale di Santa Maria Assunta, con gli antichi mosaici di scuola veneta bizantina risalenti al XII e XIII sec. Pranzo in ristorante tipico sull’isola.

Ore 15.00: arrivo all’ Isola di San Lazzaro degli Armeni. Poiché è situata ad un’adeguata distanza dalle altre isole, per molti anni è stata utilizzata come base per i lebbrosi in quarantena (da qui, il nome di San Lazzaro, patrono di questi malati). Dopo due secoli di totale abbandono, nel 1717 la Repubblica di Venezia affidò l’isola a padre Mekhitar (e ai 17 monaci armeni fuggiti con lui dalla persecuzione dei turchi) che profuse ogni sua energia ed entusiasmo nel restauro della chiesa preesistente e nella costruzione di un monastero e dell’attiguo giardino. Grazie alla loro opera di raccolta, conservazione e tutela, oggi l’isola rappresenta uno tra i maggiori centri di cultura armena al mondo: migliaia di volumi, manoscritti, quadri e manufatti antichissimi. La struttura sfuggì alla soppressione degli ordini religiosi voluta dall’editto napoleonico solo perché lo stesso Napoleone la considerò un’accademia letteraria (non dimentichiamo la stamperia che vi si trova all’interno, con la quale venivano tradotti e stampati i testi in quasi tutte le lingue orientali). L’isola era molto cara a Lord Byron che vi trascorse un anno nel 1816 per lo studio dell’armeno (in suo ricordo, è stata allestita una mostra permanente). Al termine rientro in zona Ferrovia. Verso le ore 16.15/16.30 recupero bagagli in hotel e trasferimento a piedi alla Stazione di Venezia Santa Lucia. Intorno alle 17.00 partenza con treno veloce per Milano Centrale. Arrivo previsto in serata.

Incoming Tour Operator

View All Posts